Camera d commercio di Bolzano
Barbara Prinoth

Barbara Prinoth Gasser

Una donna in gamba

La 39enne Barbara Prinoth Gasser, madre di tre figli, contadina a tempo pieno e gestrice dell’agriturismo Messnerhof a San Giorgio, che sovrasta Bolzano, è molto impegnata.

Di che cosa si occupa al maso?
Barbara Prinoth Gasser: sono costantemente impegnata a capire e ottimizzare i processi; devo sapere cosa c’è da fare e quando farlo. Mi occupo della mia famiglia, resto a disposizione degli ospiti, pulisco le camere, curo il giardino, lavoro in vigna o nel frutteto. Il lavoro mi dà soddisfazione, anche se è impegnativo. Nonostante i miei genitori abbiano già 80 anni, mi sono di grande aiuto.

Quali sono le sfide maggiori per Lei come donna?
Una donna deve pensare su più livelli, essere poliedrica e avere molta resistenza. C’è tanto da imparare, se si vuole. Come contadina sono una tuttofare: devo essere in grado di pensare in termini economici, tenere in mano le redini dell’azienda, riflettere e valutare in continuazione. Inoltre, generazioni diverse hanno idee differenti. Nell’azienda di famiglia devo essere convincente anche con chi mi sta accanto e riuscire a coinvolgere il mio partner, i genitori e i figli nelle decisioni. Per farlo serve lungimiranza.

I Suoi genitori La hanno sempre sostenuta?
Mio padre ha stima per il mio lavoro e dice spesso che lavoro almeno quanto un uomo. Mi ha seguita nei cambiamenti che ho voluto apportare al maso. È contento quando raggiungo un risultato. Per molto tempo è stato lui a prendere le decisioni, e oggi è felice che sia io a gestire il maso.

Qual è la cosa più importante in un maso?
L’unità della famiglia è fondamentale. Dal 2019 mio marito, carpentiere, lavora al maso. Pianifichiamo e lavoriamo fianco a fianco. Sarei felice se un giorno uno dei nostri figli rilevasse l’attività.

Cosa Le piace più di tutto?
Mi piace lavorare nella vigna, sfogliare e potare le viti, ma amo anche stare nell’orto e in giardino. I nostri bei prodotti mi rendono felice e sono consapevole che l’impegno paga sempre. Gli ospiti mi aiutano a compensare.

Quanto è importante la formazione continua?
Lo spirito imprenditoriale è sempre attivo. La digitalizzazione ci ha posto dinnanzi a grandi sfide. I cambiamenti sono indispensabili e restare fermi significa perdere terreno. Per questo motivo la formazione è sempre essenziale.

L’agriturismo Messnerhof a San Giorgio sovrasta Bolzano.

Quando stacca la spina?
Posso farlo la domenica, quando andiamo a camminare, oppure quando, una volta all’anno, ci prendiamo tre giorni di vacanza.

Che cosa augura alle altre donne?
Coraggio, impegno, ambizione, amore per il lavoro, voglia di imparare, autoconsapevolezza e apertura ci fanno andare avanti. Siate convinte di ciò che fate, non badate a quello che gli altri dicono di voi e restate fedeli a voi stesse.

È attiva anche nella giunta dell’Associazione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi di Gries. Che cosa La spinge a farlo?
Voglio rafforzare la posizione delle coltivatrici e sono contenta di confrontarmi con persone con cui ho affinità di idee. Ci impegniamo nell’organizzazione della processione per la festa di ringraziamento per il raccolto, collaboriamo alla Giornata provinciale delle coltivatrici, organizziamo escursioni in montagna, tornei di Watten, formazioni e gite.

In che misura il Coronavirus ha colpito il suo maso?
Grazie a Dio nell’agricoltura abbiamo potuto sempre continuare a lavorare. Abbiamo installato un nuovo impianto e siamo andati in città solo per fare gli acquisti essenziali. Infatti, molte cose le produciamo direttamente al maso. Invece, ha sofferto parecchio il settore vitivinicolo, perché sono mancati i clienti. Anche gli ospiti degli appartamenti per vacanze sono diminuiti. Per fortuna ora la situazione è tornata alla normalità.

Info

Sulla persona: Barbara Prinoth Gasser, classe 1982, è cresciuta all’agriturismo Messnerhof a San Giorgio nella parte superiore di Bolzano, ed è l’ultima di cinque figlie. Nel 2014 ha rilevato il maso dei genitori. Oggi, nel punto vendita all’interno del maso, offre ai suoi ospiti succhi e marmellate fatti in casa. Dal 2019 suo marito Stefan lavora con lei nell’azienda agricola; insieme coltivano 3,5 ettari di viti e mezzo ettaro di frutteto. Barbara Prinoth Gasser ha due figli (di 17 e 12 anni) e una figlia (15 anni).

Anche questo potrebbe interessarti

Irene Mandolesi
Un’apertura visionaria verso il futuro

Irene Mandolesi

Carla Maria Grazia Laurino
Chi ben semina, ben raccoglie

Carla Maria Grazia Laurino

Annelies Leitner
Quando un hobby diventa lavoro

Annelies Leitner

Contatto

Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile

0471 945 610